Come fare un “messy bun” a regola d’arte

Di , scritto il 27 Marzo 2020

Messy bun si potrebbe tradurre con “crocchia scomposta” o “chignon spettinato”, ma l’effetto è voluto e la tecnica risulta utile per le occasioni in cui si vogliono avere i capelli raccolti con un effetto che è al tempo stesso elegante e spigliato.

Se i capelli non sono lavati da poco conviene iniziare spazzolandoli per bene, smuovendoli un po’ alle radici con i polpastrelli per aumentare il volume della chioma. Poi si porta la testa in avanti, si raccolgono i capelli con le mani e li si fissa sulla parte superiore della nuca con un elastico. Una seconda leggera cotonatura e poi l’applicazione di un secondo elastico, lascando però fuori una parte dei capelli, come se le lunghezze fossero un fiocco morbido fissato dall’elastico. Le ciocche rimaste fuori vengono fatte girare intorno alla crocchia e fissate con delle forcine. Per creare l’effetto spettinato a questo punto dobbiamo tirare fuori un po’ di capelli, soprattutto sul davanti, lasciando che qualche ciocca cada morbida sulla fronte e sul viso.

A questo punto possiamo fissare il tutto con una lacca leggera e/o aggiungere qualche particolare, come ad un fermaglio gioiello, una molletta, dei fiori, o anche una bandana usata come cerchietto e annodata sulla nuca.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009