Denim e maglieria di classe sul sito Miss Sixty

Di , scritto il 26 Ottobre 2012

Il brand Miss Sixty non ha bisogno di prolisse presentazioni. Il suo stile unico, estremamente femminile e seducente è noto in tutto il mondo per la capacità di interpretare i trend della moda con estremo successo. Da sempre fulcro di questo marchio lifestyle cosmopolita è la lavorazione del denim in uno stile mai banale, sempre impreziosito con un tocco glamour e in linea con le mutevoli tendenze del mondo del fashion.

Da sempre Miss Sixty si è fatta conoscere al grande pubblico mediante testimonial di spessore e vere e proprie icone di stile come le cantanti Madonna e Britney Spears e l’attrice Cameron Diaz. Più di recente, oltre all’abbigliamento, è stata lancia anche una prima collezione di eyewear e un profumo di successo.

Per la stagione autunno-inverno 2012-2013, oltre alle collezioni in tessuto jeans, consigliamo un’occhiata attenta agli articoli di knitwear: cardigan, pullover e waistcoat dalle linee lunghe e coprenti, con tagli e simmetrie inaspettate. Grandi bottoni e fibbie, molte maniche a pipistrello, fantasie a righe e colori mélange, ma anche molto grigio, nero e marrone – perfettamente in linea con le tendenze autunnali di quest’anno. Tutto studiato per sposarsi alla perfezione con gli ultimi modelli di jeans aderenti da indossare con immancabili tacchi altissimi mitigati da una zeppa.

Da non perdere la sezione Labyrinth of Emotions che raccoglie tutti gli articoli più insoliti del catalogo: vestiti fiabeschi, pantaloni da odalisca (ma in denim), pantaloni “antipanico” e un meraviglioso giaccone color ruggine intitolato alla mitica Cape Cod, la famosa località VIP non lontano da Boston.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009