Borse shopper personalizzate: per far parlare di sé con un gadget totalmente riciclato

Di , scritto il 24 Settembre 2013

shopper personalizzateAbbandonata la connotazione di meri sacchetti di carta o in plastica, destinati a durare poco e assolutamente nemici dell’ambiente, le borse shopper personalizzate di ultima generazione sono disponibili in TNT, in cotone organico di varie grammature, in canvas, in fibra di bambù, in PET, in cartoncino, tutti materiali provenienti dal riciclo dell’usato.

E’ nata una nuova era per le borse shopper, che oggi diventano dei veri e propri gadget personalizzati, realizzati con una grafica ad hoc e con la possibilità di scegliere tra tantissimi colori, con tracolla, manici lunghi o corti, disponibili in varie dimensioni.

Da semplici prodotti di consumo, le borse shopper sono ormai un gadget promozionale innovativo per fa parlare di sé in svariate occasioni, un prodotto personalizzabile in base alle specifiche esigenze e destinato a durare nel tempo grazie alla qualità dei materiali e alla lavorazione assolutamente Made in Italy.


1 commento su “Borse shopper personalizzate: per far parlare di sé con un gadget totalmente riciclato”
  1. vivid wang ha detto:

    Dear Sir,

    I hope you have a nice day.

    Just now, I visited your company website and get your contract informaiton from the website, as of the moment, I would like to introduce our company as a manufacturer and supplier of eco friendly bag, which can be used as shopping bag, promotional bag,packaging bag and gift bag to you.

    You are also welcomed to visit our website http://www.realsalefirst.com to know more about our company.

    If any intersted in, please contact me freely.

    With best regards,

    Vivid


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009