Arredamento contract per hotel: le cose da sapere

Di , scritto il 23 Novembre 2018

arredamento hotelL’arredamento contract può essere una soluzione veloce ed efficace quando si deve definire il design degli interni di un hotel o nel momento in cui si decide di fare un restyling delle camere e degli ambienti.

In queste operazioni diventa fondamentale la scelta dell’azienda (general contractor) che fornirà tutti i servizi per la realizzazione del progetto, e non sarà solo la fornitrice dell’arredamento.

Il contractor sarà responsabile di tutto il piano di lavoro, quindi penserà a:

  • Progettazione
  • Definizione del budget
  • Reperimento degli arredi
  • Controllo di tutte le fasi lavorative
  • Consegna nei tempi stabiliti

La prima cosa su cui essere chiari è quale sensazione visiva deve dare ai clienti ciascun ambiente dell’hotel.

Un hotel di lusso in un palazzo storico, che vuole mantenere le atmosfere classiche, non dovrà avere al suo interno elementi di design moderno. La scelta dei materiali dovrà in generale escludere la plastica e il metallo, prediligendo elementi più caldi e, magari, pezzi d’antiquariato.

Una volta individuato il design, un passaggio fondamentale sarà quello di rendere unico l’arredamento dell’hotel.

Fare in modo che il cliente sia positivamente colpito già dalla hall, permette di essere ricordati e stabilire un legame. Naturalmente anche le camere devono confermare la sensazione a prima vista, quindi il design dovrà essere uniforme e ben studiato per tutti gli ambienti.

Il contractor che si occuperà di trovare gli arredi, dovrà, quindi, tenere in considerazione quanto appena descritto in fatto di design e unicità.

Ogni elemento che verrà inserito nei locali dell’hotel dovrà avere un’adeguata qualità per garantirne la resistenza all’usura.

Il controllo delle fasi del progetto è assolutamente necessario quando intervengono diverse aziende che operano nei loro ambiti specifici.

Immaginiamo che la tinteggiatura delle pareti non venga fatta nei tempi giusti o che il colore sia stato sbagliato. Questo comporterà necessariamente ritardi, impedendo agli arredatori di cominciare il loro lavoro.

La consegna “chiavi in mano” sarà fatta nei tempi definiti nel contratto solo se l’azienda contractor avrà gestito in modo corretto i propri collaboratori.

Per i proprietari dell’hotel ogni giorno di ritardo si trasforma in una perdita economica, quindi è meglio scegliere aziende di esperienza che offrono adeguati servizi di arredamento contractor.

Se si è alla ricerca di soluzioni d’arredo per il settore ho.re.ca. si può visitare il sito di Albaplus, che si occupa di elementi di design per diversi tipi di ambiente.

Per ulteriori informazioni sull’argomento leggi l’articolo “Arredamento Contract: il tuo progetto chiavi in mano”.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009