Bandiere da personalizzare per dare voce e movimento al brand aziendale

Di , scritto il 23 Gennaio 2014

AP BandiereIl mercato del promozionale è in continua evoluzione, si possono trovare tantissimi nuovi prodotti che per design, tecnologia e utilità assicurano un grande impatto comunicativo con il proprio utilizzo. Questo è il principale obiettivo che tutti i proprietari di grandi brand cercano di ottenere investendo nel settore degli articoli promozionali, essere ricordati attraverso un oggetto utile e che risalti in modo originale.

Le bandiere di ultima generazione si prestano ottimamente ad esigenze di promozione pubblicitaria, il messaggio viene trasmesso al consumatore finale in modo molto semplice ed economico, ma la tempo stesso vincente, questo perché da sempre la bandiera è un mezzo di grande leva simbolica ed emotiva.

Una tecnica di stampa all’avanguardia in quadricromia su tessuto, unita ad un’attenta analisi delle esigenze dell’azienda in fase di progettazione, rendono le bandiere un ottimo strumento di comunicazione pubblicitaria da personalizzare, pronte a sventolare per presentare un nuovo prodotto o un logo aziendale.

Le bandiere riescono a catturare l’attenzione, rappresentano un mezzo originale e creativo di farsi pubblicità, da arricchire e personalizzare con un’ampia scelta di accessori, come aste e basi sia per interni che per esterni, pennoni certificati ISO 9001, aste telescopiche, prodotti specifici per le esigenze particolari dell’azienda.

Un oggetto semplice ma al tempo stesso dal forte messaggio promozionale, che unisce design e forza comunicativa, la bandiera dà voce e movimento al brand di un’azienda.

Per maggiori info seguire il link AP Bandiere.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009