Come usare il correttore senza sbagliare

Di , scritto il 22 Settembre 2021

Un buon concealer è un alleato indispensabile nel makeup, insieme alla base viso, al fondotinta, alla cipria e al blush. Se applicato a dovere può davvero attenuare o nascondere del tutto borse, occhiaie e rughe d’espressione, oltre che ovviamente macchioline e microcicatrici. Ecco alcuni principi per applicarlo con tutti i crismi.

  • Scegliere il colore giusto, quello adatto all’incarnato. Un correttore aranciato neutralizza le occhiaie che tendono al blu, quello giallo è meglio per le discromie tendenti al viola (con capillari e lividi), mentre quello verde nasconde bene brufoletti e macchie rosse lasciate dall’acne.
  • Scegliere la texture corretta. Per chi ha una pelle piuttosto secca è meglio un correttore liquido, che risulta più facile da stendere ed è idratante. Per chi ha la pelle grassa meglio quelli con la texture dura.
  • Usare la giusta quantità: applicarne troppo poco non è sufficiente per correggere le discromie, ma esagerando non si fa che appesantire la pelle.
  • Applicarlo nel giusto ordine: i correttori colorati (giallo, verde o arancio) vanno applicato sempre prima del fondotinta. Se invece si opta per un correttore beige, si può metterlo dopo il fondotinta.
  • Fissare sempre il correttore con la cipria, ma senza esagerare con la quantità per non seccare la pelle.

Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009