Buffer per unghie: 5 consigli su come utilizzarlo

Di , scritto il 22 Luglio 2021
Buffer per unghie

Il buffer per unghie è uno strumento fondamentale per la manicure fai-da-te. Ci sono però ancora tanti dubbi, e relativi errori, che accompagnano questo accessorio che serve, soprattutto, per lucidare le unghie. Ecco 5 consigli per usarlo al meglio:

  • Il buffer non dovrebbe essere utilizzato più di una volta alla settimana e per un massimo di 6/7 passate a dito. In questo modo eviterete di “consumare” la superficie rendendola più fragile. 
  • Per lucidare bene le unghie eseguire movimenti incrociati soprattutto se avete un buffer con 4 facce. In questo passaggio usare quella con grana più grossa, mentre eseguite movimenti circolari con il lato dalla grana più fine.
  • Se avete un buffer a più facce usare quella più “morbida” per rendere brillante la superficie dell’unghia. Fate piccoli movimenti circolari da ripetere per 5 volte. 
  • Ricordate di usare il lato con la grana più fine anche ai lati delle unghie così da rimuovere anche gli angolini di unghia che magari si sono sollevati, ma non staccati completamente, dopo uno dei primi passaggi, ovvero quello della lima.
  • La durata del buffer dipende dall’utilizzo e dalla conservazione che va fatta in un luogo pulito e asciutto. L’ideale sarebbe non usare lo stesso buffer per più di 20 manicure/pedicure fai-da-te. 


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2021, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009