La sindrome da muro bianco

Di , scritto il 22 Gennaio 2013

I creativi conoscono molto bene la cosiddetta sindrome da foglio bianco, una sensazione di paralisi mentale che blocca l’inizio dell’opera e che getta l’autore nello sconforto. Qualcosa di simile può prendere chi, una volta entrato nella nuova casa acquistata o affittata senza mobili, si trova davanti a muri completamente vuoti. Se non ci si è portati dietro con il trasloco dei quadri od altri oggetti da parete, capita di fissare a lungo queste pareti fredde e anonime interrogandosi su come arredarle. Meglio non farsi prendere dal panico ed attaccarci le prime tre cose che si raccattano al centro commerciale, c’è una cosa che si può fare senza paura di sbagliare: rivolgersi ad un sito web specializzato, spulciare le proprie gallery e stampare delle foto su tela, per ottenere dei veri e propri quadri da esporre orgogliosamente in casa.

L’effetto sarà fantastico: originale, personale e facilmente modificabile. Inoltre, in questo modo si potranno arredare efficacemente le pareti senza spendere grosse cifre, e, nel caso il soggetto venisse a noia, si potrà tranquillamente mettere da parte e sostituire con un altro

Le stampe su tela, inoltre, sono ai primi posti dei regali con foto per lo splendido risultato, ma soprattutto perché sono qualcosa di molto personale, che è costato a chi dona non solo del denaro, ma anche la briga di scegliere l’immagine e seguire l’ordine; sono, quindi, una dimostrazione di vero interesse per il beneficiario del regalo.

Si pensi, ad esempio, alla felicità di una nonna nell’avere appesi sulla parete del salotto i ritratti fotografici dei propri nipoti.

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009