Estethica: coscienza ambientale nella nona edizione su Yooxygen

Di , scritto il 21 Ottobre 2010

Yooxygen, progetto eco-friendly permanente di Yoox (di cui abbiamo già parlato in occasione del lancio della linea beachwear di Katharine Hamnett) propone la nona edizione di Estethica. Si tratta di una iniziativa del British Fashion Council che, in collaborazione con Yoox, ha dato vita a un esclusivo spazio retail online per la moda etica.

Durante la London Fashion Week dello scorso settembre, Yooxygen ha lanciato una selezione delle collezioni per l’autunno-inverno 2010-2011 dei designer di Estethica, accompagnate da contenuti speciali, video, interviste esclusive dedicate a svelare l’innovativa iniziativa.

Estethica presenta il meglio della moda innovativa e sostenibile; i designer selezionati sono From Somewhere, Goodone, Henrietta Ludgate, MaxJenny, Nina Dolcetti, Sonya Kashmiri ed Environmental Justice Foundation. Durante le ultime otto stagioni Estethica è diventata l’epicentro della moda eco-sostenibile e offre un grande supporto ai designer emergenti impegnati in questo settore.

From Somewhere, fondato da Orsola De Castro e Filippo Ricci nel 1997 a Londra, sviluppa il concetto del reclaimed-to-wear, il riuso creativo di scarti tessili. Prodotte in Italia presso la Cooperativa Rinascere di Montecchio, (un’organizzazione no-profit per la riabilitazione dei diversamente abili), le collezioni sono realizzate esclusivamente con principi etici e materiali riciclati.

Goodone è un mix di forme corporee umane e silhouette oversize volto a realizzare capi di abbigliamento attraenti e alla portata di tutti. Produce capi unici, innovativi e di qualità, realizzati con tessuti riciclati, selezionati con cura e confezionati localmente.

Henrietta Ludgate è un brand scozzese di abbigliamento di lusso per donna e trae ispirazione dalla moda architettonica di Elsa Schiaparelli; attraverso i tessuti, i tagli o il colore, le collezioni si ispirano allo straordinario scenario delle Highlands. Una parte fondamentale del suo lavoro è il sostegno alla maestria artigianale scozzese, tessuti e materiali rigorosamente “made in UK”.

Max Jenny ha esordito nel novembre del 2007, riscuotendo un notevole successo di pubblico grazie ai tagli inusuali dei suoi capi e all’interessante approccio verso la moda.

Le scarpe di Nina Dolcetti sono un vero must-have eco-fashion: realizzate interamente a mano con pelle riciclata e materiali di rifiuto pre-consumo in una piccola fabbrica a gestione familiare dell’East London, le scarpe rappresentano un nuovo tipo di design consapevole, fatto anche di coscienza ambientale.

Sonya Kashmiri ha ideato il suo marchio su principi di sostenibilità e stile, creando accessori con pelli vegetali e foderati in cotone organico, interamente prodotti e realizzati in Europa.

Environmental Justice Foundation è una charity fondata nel 2000 a sostegno delle popolazioni in difficoltà economica, ambientale e sociale. Grazie ai proventi della collezione di t-shirt aiuta a incentivare la produzione sostenibile di cotone, porre fine allo sfruttamento della manodopera minorile, migliorare la qualità della vita dei coltivatori di cotone di tutto il mondo.

[immagini: Yoox]



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009