8 errori che fanno sembrare disordinata la tua casa

Di , scritto il 21 Febbraio 2018

casa disordinataGli abiti in giro per casa, una foto appesa in malo modo, l’eccesso di oggetti decorativi … tutto ciò contribuisce a rendere caotico l’ambiente della tua casa. Ci sono errori evidenti, altri molto meno, ma facilmente commettibili, e da evitare a tutti i costi. Ad esempio, le superfici vuote sono un invito al disordine e all’accumulo senza criterio di oggetti di ogni genere. Questo fenomeno è facilmente evitabile con l’utilizzo di accessori che aiutano ad organizzare casa, e con questi pratici consigli.

Ingresso, la presentazione

Come è ovvio che sia, l’ingresso è la presentazione dell’intera casa ed è ciò che genera la prima impressione. Se l’esterno è trascurato e l’ingresso non brilla, la percezione che si avrà dell’interno sarà influenzata da quella sensazione. Certo, è molto comodo arrivare carichi e abbandonare tutto all’entrata, ma questa comodità non deve trasformarsi in un generatore di disordine: non si può trasformare l’ingresso in un ripostiglio/deposito a cielo aperto. L’ordine aiuta a stare meglio, per questo è bene dotare l’ingresso di mobili che possano aiutare a vivere con praticità, come una scarpiera o un appendi abiti.

Un soggiorno eccessivamente decorato

Se ti piacciono i soprammobili, o se ti affezioni agli oggetti, arriverà un momento in cui sarai costretto a scegliere. Per quanto possa essere bello esporli nel tuo salotto, non è detto che stiano bene nello stesso spazio, anzi, potrebbero contribuire a dare un’immagine disordinata. È bene selezionarne solo alcuni, in accordo con lo stile della tua casa. Pertanto, eccezion fatta per gli amanti della decorazione eclettica, è meglio lasciarsi guidare dalla massima “less is more”.

Cucina

Una cucina piena di oggetti, bottiglie, barattoli, decorazioni, scatole di biscotti ovunque … risulta piuttosto pesante! Non è necessario avere tutto a portata di mano, e invece è fondamentale rimettere le cose al proprio posto dopo averle usate. Per un’immagine di ordine e pulizia, il bianco è sempre l’alleato numero uno, va bene per i mobili e anche per gli elettrodomestici.

Occhio non vede

Come già detto, il disordine causa disturbo. Per chi è disordinato, è da escludere a priori l’opzione armadio senza ante. È importante tenere a bada la propria confusione e organizzare pazientemente il proprio guardaroba. Se una stanza è disordinata, è molto più probabile che rimanga tale, un po’ come una causa persa, alla quale si aggiunge disordine su disordine. Con una stanza ordinata ci si fa molti più scrupoli. Può essere utile ricorrere ad accessori per il riordino, come ad esempio una grande cesta o una scatola chiudibile dove raccogliere in modo ordinato gli oggetti che sono in giro.

Zona di lavoro impeccabile

Un tavolo pieno di fogli e lettere da aprire, di borse e documenti … E un’immagine poco piacevole oltre che poco utile. Sì a cassettiere, scompartimenti per organizzare il materiale da lavoro, scatole e raccoglitori. Altra cosa importante, i cavi. Spesso i cavi sono ricettacolo di polvere e danno un’idea di disordine, mantenerli ordinati e nascosti è la soluzione migliore. Per una buona progettazione della zona lavoro, è sempre utile ricorrere a professionisti.

Attenzione all’illuminazione

Troppa luce non va bene. Questo non significa che si debba stare al buio, ma semplicemente che è meglio evitare un’illuminazione artificiale eccessivamente forte, perché metterà in evidenza ogni singola imperfezione, facendola apparire più grande di quello che è.

Sempre meglio luci calde e posizionate strategicamente, che rendono l’ambiente molto più accogliente, e soprattutto, sfruttare al massimo la luce naturale.

I dettagli sono fondamentali

Nel bagno, l’ordine è essenziale, soprattutto se i prodotti per l’igiene sono a vista: spazzolini da denti, phon, pettini e spazzole… Tutti questi piccoli oggetti quotidiani, è bene che siano raccolti in ceste e cestini. Lo specchio deve sempre essere pulito, perché uno specchio sporco è un evidente segno di trascuratezza. Con un po’ di carta di giornale sarà impeccabile. Lo stesso vale per il lavandino, basta avere sempre a mano uno straccetto da passare e si manterrà brillante.

La cosa fondamentale è trovare il proprio sistema di ordine e seguire questa utilissima regola: se una cosa non è stata usata nell’ultimo anno, non vale la pena tenerla. Vendere, donare o buttare via. Non si sentirà la mancanza e si avrà più spazio a disposizione per ciò che si usa.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009