Milano, la settimana della moda fa da cornice a numerose nuove boutique

Di , scritto il 19 Febbraio 2014

la perlaDalla Galleria Vittorio Emanuele al quadrilatero della moda, il centro di Milano in questi giorni di Fashion Week si rifà il look con una serie di nuove aperture e rinnovamenti, alcuni assolutamente esclusivi. Tante sono le novità e le inaugurazioni. Si inizia oggi, primo giorno di sfilate della moda donna, con i festeggiamenti per l’apertura di Giambattista Valli in via Sant’Andrea 12 come prima boutique italiana dopo le due aperture parigine; in uno spazio di 130 mq nella corte di un palazzo storico, la boutique ospiterà la collezione prêt-à-porter, gli accessori, i gioielli e la pellicceria.

La giornata più densa di eventi sarà venerdì 21: Giorgio Armani apre la prima boutique dedicata agli accessori e sarà la Galleria Vittorio Emanuele a farle da cornice, Atos Lombardini inaugura uno store in Corso Matteotti 3 e La Perla presenta i suoi spazi e il suo prezioso intimo dopo il restyling in via Montenapoleone a cura dell’architetto Roberto Baciocchi. Infine lo stilista siciliano Maurizio Pecoraro ospiterà nel suo negozio in Piazza Risorgimento una serie di elementi di arredo di grandi designer insieme alle sue collezioni: tra i nomi troverete Giò Ponti, Martin Olsen, Poul Henningsen, Lisa Larson.

Sabato 22 febbraio sarà decisamente la giornata di Roberto Cavalli, che in Montenapoleone 6 inaugura il suo nuovo flagship disposto addirittura su cinque piani per un totale di 1500 mq, che ospiterà tutte le collezioni del brand compresi gli abiti da sera e da red carpet. A fargli concorrenza è Marella in Vittorio Emanuele, che brinda con l’attrice Milla Jovovich al suo concept store.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009