Costumi interi da spiaggia sì, ma modello cut out

Di , scritto il 18 Luglio 2018

C’era una volta una netta linea di demarcazione tra costumi interi e bikini. Poi sono arrivati i trikini, e li abbiamo amati moltissimo. Ora la parola d’ordine è “costumi interi cut-out“, quelli che, al pari dei jeans e delle magliette abilmente “strappati” mantengono una struttura intera, ma giocano con tagli simmetrici o asimmetrici, lasciando intravvedere porzioni più o meno estese di pelle abbronzata in un gioco che, inutile dirlo, è estremamente glamour e sexy. Sono ideali per quelle donne che avrebbero sempre voluto indossare una qualche via di mezzo tra il monopezzo e il bikini. E possono anche diventare, all’occorrenza, un capo da sfoggiare al di fuori dalla spiaggia, con un top sun un paio di pantaloni eleganti o una gonna svasata per un’uscita serale.

Ferme restando le caratteristiche del “ritaglio” e l’effetto vedo-non vedo molto seducente, quest’anno si trovano modelli di tutti i tipi: dai monospalla a quelli tagliati sui fianchi, dalle bretelle incrociate, ai tripli nodi agli “open belly”, dalla tinta unita alle varianti coloratissime o declinate su stampe tie-dye, fantasie geometriche e floreali. E ancora, dalla silhouette essenziale oppure impreziositi da dettagli romantici come ruches, fiocchetti, spalline scese e preziose applicazioni.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009