Daniele Martinelli fa rivivere le bretelle

Di , scritto il 16 Settembre 2009

Bretelle Daniele MartinelliAlla fine del 700, le bretelle sostenevano le pesanti gonne delle dame. Poi il passaggio nel guardaroba di lui, insieme ai pantaloni lungo, fino a diventare l’accessorio rivale della cintura per eccellenza.

In cuoio le più classiche, per poi testare il tessuto, il cotone e addirittura il velluto, oggi le bretelle hanno vita propria. Appaiono, spariscono. C’è chi le conserva nei cassetti dei ricordi, ma una cosa è certa: le bretelle tornano ciclicamente in voga.

Basti vedere i nuovi modelli presentati da Daniele Martinelli, marchio italiano che da trent’anni si dedica alle cinture e agli accessori in pelle. La creazione, sia per lui che per lei, propone bretelle ‘gummy effect’. La particolarità sta nella parte solitamente realizzata in tessuto elastico che qui diventa di gomma semitrasparente e coloratissima. Un divertente gioco per la vista e il tatto. Mai scelta più giusta per illuminare l’autunno ormai alle porte.


5 commenti su “Daniele Martinelli fa rivivere le bretelle”
  1. Francesco ha detto:

    Io le ho ricevute in regalo! So soltanto che le hanno comprate a Trento in un negozio.

  2. luigi ha detto:

    ciao anche io vorrei sapere dove possono essere acquistate mi piacciono tantissimo

  3. SABRINA ha detto:

    vorrei sapere anche io dove poterle acquistare ma mi servono subito, dovrei comprarle per i camerieri di un locale che aprira’ i primi di novembre !!!
    help !

  4. Valeria Scotti ha detto:

    Ciao Nunzia,
    dacci qualche giorno di tempo e cerchiamo di darti notizie certe.
    Continua a seguirci 🙂

  5. Nunzia ha detto:

    Sono bellissime !!!!!! ma come si possono trovare o comprare…?? c’è un sito…???


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009