Saldi invernali 2011: consigli per gli acquisti

Di , scritto il 11 Gennaio 2011

Passate le feste natalizie e scartati i regali è iniziata l’attesa per i saldi. Dai primi di gennaio in poi, in una città dopo l’altra, sono iniziati; qui a Milano sono arrivati insieme alla Befana il 6 gennaio. Un giorno di festa, già: è questo che ho pensato quando ho programmato un primo giro per i negozi. Saranno tutti a casa per il pranzo dell’Epifania, ho pensato; invece erano proprio tutti a fare shopping.

Alle ore 12 già mancavano dagli stand interi settori, colori o le taglie più comuni. I commessi parlavano di scene viste nei negozi vicini, della loro scarsa organizzazione e della mancanza di preparazione ad accogliere le donne impazzite per gli sconti. Si, perchè in questi giorni i negozi diventano campi di battaglia e tutti sono pronti a tutto pur di ottenere il capo desiderato.

Affrontare una vera e propria giungla urbana di questo tipo diventa impegnativo, dunque ecco qualche consiglio utile per non perdere la testa. Per prima cosa fissatevi degli obiettivi e non perdeteli mai di vista: segnatevi i capi che vi servono in ordine di priorità e il budget che potete dedicare al loro acquisto.

Il primo giorno dei saldi dedicatevi esclusivamente a cercare i capi della lista. Entrate nei negozi che pensate possano venderli e fatevi aiutare da una commessa, così da capire subito se hanno ciò che volete. Nei giorni successivi potete fare alcuni giri nei negozi che frequentate abitualmente, anche senza avere un obiettivo ben preciso; giusto per dare un’occhiata. Lo stile vi piace, i prezzi rientrano nel vostro budget e magari potrete trovare qualche capo carino e scontato, seppur non strettamente necessario.

Non sprecate energie in mezzo a decine di donne rovistando in mucchi di t-shirt o cardigan a prezzo stracciato: ci sono negozi low cost che tengono tutto ben organizzato e ordinato, altri lasciano le collezioni della stagione in balia delle “cacciatrici di occasioni”. Certo, una bella magliettina al 70% di sconto con una stampa trendy può sempre essere utile e per 10€ si può anche perdere un quarto d’ora per trovare la taglia, ma un capo tutto sgualcito, magari più volte caduto a terra e non propriamente immacolato non vale assolutamente quel prezzo né la fatica.

Se volete investire un po’ su alcuni capi in particolare, ecco qualche idea. Un bel cappotto dalle linee semplici o con dettagli particolari, a seconda dei gusti, non passa mai di moda: avete ancora un paio di mesi per indossarlo e ve lo ritroverete nelle prossime stagioni fredde. Stivali o scarpe in genere: di qualità e comode (dunque utilizzabili più a lungo del tragitto dal portone di casa all’auto nel box). Meglio investire su due paia di scarpe a stagione, spendendo un pochino ma essendo sicure che durino nel tempo, piuttosto che avere decine di ballerine o plateau di ogni sfumatura, di scarsa qualità e che ad ogni stagione vi lasciano letteralmente “a piedi”. Lo stesso vale per le borse.

Un altro settore nel quale faccio buoni acquisti con i saldi è quello dell’intimo: completini, canotte, sottovesti e pigiami. Frequento abitualmente gli stessi due o tre negozi dunque conosco bene le taglie e i modelli che mi donano: risultato, non perdo tempo a provare se non è necessario, vado sul sicuro e mi rifaccio il guardaroba underwear con il 50% di sconto.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2019, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009