Sports Illustrated: i costumi con il body painting

Di , scritto il 10 Marzo 2008

Sports IllustratedTra qualche mese saremo di fronte alla difficile scelta di cosa indossare in spiaggia per essere alla moda. Sappiate già da ora che, per l’estate 2008, nessun bikini, costume intero, tankini e topless vi renderà giustizia. La parola d’ordine è body painting.

E così potrebbe accadere che sulle spiagge più pudiche si girerà nude, ma senza essere poi così scandalose. Perché la pelle sarà dipinta con la tecnica del body painting che permetterà, ogni giorno, di avere un costume sempre diverso.

I primi segnali arrivano da quattro bellissime modelle del fashion system internazionale, Tori Praver, Marisa Miller, Jessica Gomes e Quiana Grant che con i loro costumi tatuati, hanno posato per una sezione speciale dell’ormai famosa Edizione Swimsuit di Sports Illustrated. Appuntamento cult di ogni anno, lo speciale 2008 propone non solo costumi in tessuto, ma anche splendide fantasie di costumi virtuali. Ed ecco che il corpo di ognuna diventa una tela, dopo che già lo scorso anno le modelle avevano posato con sexy t-shirt colorate sui loro corpi.

L’arte di dipingersi il corpo non è certo nuova. Il body art, soprattutto negli ultimi anni, ha riscosso sempre più curiosità e successo.
Una particolare e affascinante arte, certo. Ma qualche piccolo difetto, almeno nel caso dei costumi da bagno, c’è. Occorre sottoporsi ad esempio a circa 13 ore di lavoro (in questo caso, dell’artista Joanne Gair) per avere un costume così fashion. Ma soprattutto, è vietato fare poi il bagno. Basta infatti un po’ d’acqua per cancellare la creazione e ritrovarsi totalmente nude.

Sfido a trovare qualcosa di più comodo di un classico costume da mare…

Mascherine in pronta consegna


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2020, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009