Sandali e infradito? Sì, ma vegani, equosolidali e sostenibili!

Di , scritto il 03 Luglio 2018

Le aziende produttrici di calzature che hanno a cuore l’ambiente e la vita sostenibile sono sempre più numerose, in ogni parte del mondo. E i loro articoli sono reperibili anche su grandi portali come Spartoo. Le parole chiave, se vogliamo esprimerle in inglese, in questo ambito sono tre: vegan, fair-trade e sustainable.

Le scarpe più sostenibili sono quelle per le quali vengono utilizzati materiali riciclati oppure materie prime naturali provenienti da agricoltura biologica: ad esempio cotone biologico, sughero, gomma e plastica riciclata. I modelli vegan per le scarpe estive sono solitamente realizzati in similpelle oppure in un materiale messo a punto solo qualche anno fa: la fibra di ananas Piñatex, un ottimo sostituto della pelle ottenuto dalle foglie di ananas che sarebbero comunque scartate dopo la raccolta dei frutti. Dalla fibra di ananas si ricavano dei fogli dall’aspetto e dalla texture sorprendentemente simile alla vera pelle: il materiale è addirittura stampabile o trattabile con finiture e colori e tranquillamente compostabile alla fine del ciclo di utilizzo, con una chiusura del circolo virtuoso.

Non tutti desiderano delle calzature vegane: per molti è accettabile che le scarpe siano di cuoio – ma trattato in maniera ecocompatibile. Tutto questo si traduce, ad esempio in estate, in sandali, ciabattine e infradito prodotti con pelle che ha subito un processo di concia al vegetale, mediante sostanze abbondantemente presenti in natura come i tannini vegetali, che si ricavano da alberi di betulla, quebracho, quercia e castagno.

Quando parliamo di scarpe equosolidali intendiamo invece degli articoli realizzati sulla base di seri standard ambientali e sociali nel trattamento gli operai impiegati nella manifattura, a condizioni di lavoro buone ed eque, con orari accettabili e salari dignitosi.

Un altro aspetto importante nella scelta di aziende rispettose dell’ambiente è il “chilometro zero“, espressione con cui si intende l’impiego di materiali reperibili nelle vicinanze dell’azienda di produzione, al fine di mantenere brevi i tempi del trasporto brevi e relativamente basse le emissioni di gas serra.

Presto torneremo a parlare dell’argomento, citando le caratteristiche di alcuni dei maggiori produttori di scarpe sostenibili. Continuate a seguirci!



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2018, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009