Fornarina veste il film di Federico Moccia

Di , scritto il 25 Gennaio 2008

Michela QuattrocioccheModa e cinema, un binomio possibile? Certo. E in un film più che mai giovane e dedicato soprattutto ai giovani, non poteva assolutamente mancare un brand fresco e al passo con i tempi per vestire la protagonista, Niki.
E’ infatti Fornarina il marchio scelto per caratterizzare l’attrice principale del nuovo film di Federico Moccia tratto dall’omonimo libro, “Scusa ma ti chiamo amore” che esce oggi nelle sale cinematografiche (clicca qui per vedere il trailer).
Michela Quattrociocche, alla sua prima importante apparizione, indossa nel film esclusivi capi, calzature e accessori di Fornarina. Si va dai jeans agli shorts e alle minigonne iperfemminili. E poi t-shirt e top in forme morbide anni Ottanta con fiocchi, cuori e mezzelune.
Insomma, il meglio della collezione Primavera/Estate 2008 per un look frizzante e personale che si spera attiri le attenzioni delle spettatrici.
Fornarina, dunque, si lancia nel cinema. Scommettiamo che farà seguito una lunga serie di fortunati ciak?
Intanto, buona la prima!


4 commenti su “Fornarina veste il film di Federico Moccia”
  1. lilly ha detto:

    ragazze anke io adoro gli abiti indossati da niki nel film infatti comprerò subito la felpa rossa con i cuoricini la giacca rosa di spugna e la cintura con le fibbie a cuore…:)

  2. Valeria Scotti ha detto:

    Ragazze, siete un’ulteriore conferma dell’ottima liason tra Fornarina e il film di Moccia 😉

  3. giusy ha detto:

    A me è piaciuta tantissimo la giacca gialla e rosa…credo sia di spugna!Quindi nel film niki veste Fornarina?

  4. monica ha detto:

    Ho adorato gli abiti indossati da Niki!la felpa con i cuori sarà i regalo che il mio fidanzato mi farà per San Valentino!Ottima scelta la Fornarina!


Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009