Migliorare la pelle: come funziona il trattamento di radiofrequenza

Di , scritto il 16 Maggio 2017

Il trattamento di radiofrequenza è una tecnica molto utilizzata dalla dermatologia estetica per il ringiovanimento e il rassodamento della cute di viso e corpo con l’applicazione di frequenze elettromagnetiche che generano calore benefico a livello cellulare. Cerchiamo di capirne di più rispondendo a una serie di domande mirate.

Come funziona la radiofrequenza?
Le radiofrequenze opportunamente scelte generano un campo elettrico che produce calore. In vicinanza della cute e del tessuto sottocutaneo questa temperatura relativamente alta dà luogo a una serie di reazioni a catena che promuovono il drenaggio linfatico, l’eliminazione delle tossine, l’aumento della circolazione sanguigna e la formazione di nuovo collagene mediante l’aumento della temperatura dei fibroblasti – ovvero delle cellule che lo producono.

Quali parti possono essere trattate con la radiofrequenza?
Per quanto riguarda il viso, la fronte, la parte inferiore del contorno occhi, le guance, la linea della mascella e il collo quando iniziano a perdere elasticità. A livello corporeo, le parti caratterizzate da flaccidezza corporale, ovvero dall’invecchiamento (che può essere naturale o malauguratamente accelerato per una varietà di cause) della pelle dovuto alla riduzione della biosintesi di collagene ed elastina. Stiamo parlando soprattutto dei cedimenti a livello di interno braccia e interno cosce, sull’addome e sui glutei, spesso accompagnati da una pelle “a buccia d’arancia”. Per maggiori informazioni consigliamo di consultare dottori specializzati in trattamento radiofrequenza su Guidaestetica.it

Per chi è ideale la radiofrequenza?
Per coloro che, vedendo i segni iniziali del cedimento cutaneo, desiderano vedere ritrovare una pelle più tonica senza fare ricorso a strumenti chirurgici e ad altre tecniche invasive, dolorose e rischiose. I pazienti ideali hanno un’età inclusa tra i 30 e i 50 anni, con qualsiasi colore della pelle.

Quanto dura un trattamento con RF?
I trattamenti al viso sono relativamente rapidi. Le zone del corpo più piccole come le braccia o l’addome si trattano in 25-30 minuti, fino a circa il doppio di questo tempo per aree più ampie.

Come avviene il trattamento RF?
Prima della sessione viene disegnata con un pennarello chirurgico un “reticolo” della parte da sottoporre a trattamento, poi si applica sulla pelle uno speciale olio che faciliti lo scorrimento e si “introduce” energia nell’epidermide attraverso uno strumento speciale in continuo movimento. L’applicazione della radiofrequenza provoca un leggero arrossamento temporaneo. Alla fine del trattamento viene applicato sulla cute un gel lenitivo a base di aloe vera. Il paziente può tornare immediatamente alla sua vita normale, avendo soltanto cura di di bere molti liquidi nelle ore immediatamente successive al trattamento e di evitare l’esposizione al sole o lampade abbronzanti nelle successive 24-48 ore.

Quante sedute sono necessarie?
Per il viso si consigliano trattamenti di 4-6 sedute, per il corpo in media sono necessarie 6-10 sessioni – tutte ad almeno ad almeno una settimana di distanza tra loro.

Quali sono i prezzi dei trattamenti a radiofrequenza?
Impossibile dare una risposta univoca, in quanto i costi dipendono dal tipo di strumentazione usata, dall’ampiezza dell’area da trattare, dalle condizioni iniziali della pelle del paziente – che determinerà un numero più o meno alto di sedute.



Commenta o partecipa alla discussione
Nome (obbligatorio)

E-mail (non verrà pubblicata) (obbligatoria)

Sito Web (opzionale)

Copyright © Teknosurf.it srl, 2007-2017, P.IVA 01264890052
SoloStyle.it – Guida al mondo della moda e delle tendenze supplemento alla testata giornalistica Gratis.it, registrata presso il Tribunale di Milano n. 191 del 24/04/2009